fbpx
Blog

Bonus 100€ insegnanti e personale ATA

Bonus 100€ insegnanti e personale ATA: ecco a chi spetta e quando

Bonus 100€ insegnanti e personale ATA in arrivo per coloro che hanno lavorato in presenza durante la pandemia a marzo 2020. L’indennizzo è previsto dall’art. 63 del decreto n. 18 del 17 marzo 2020, cioè dal decreto Cura Italia.

Vediamo insieme cos’è il bonus 100€ insegnanti e personale ATA, a chi spetta e come si calcola.

Cos’è il bonus 100€ insegnanti e personale ATA

Il bonus 100€ insegnanti e personale ATA è un indennizzo spettante a tutti gli insegnanti e personale ATA che a marzo 2020 hanno lavorato in presenza, mese in cui i contagi da Covid crescevano in maniera esponenziale.

Il bonus verrà corrisposto a tutti coloro che ne hanno diritto nella busta paga di febbraio 2021. L’importo di 100€ è netto, corrisponde a 22 giorni lavorati in presenza ed è pari a 4,5€ al giorno. Non corrisponde quindi ad un importo pari a 100€ fisso per tutti i lavoratori ma va rapportato al numero di giorni di lavoro svolti in sede.

A chi spetta il bonus 100€ insegnanti e personale ATA

Il bonus 100€ insegnanti e personale ATA spetta a:

  • Insegnanti;
  • Personale ATA;
  • Direttori dei servizi generali e amministrativi;
  • Dirigenti scolastici.

L’indennizzo non spetta a coloro che nell’anno precedente hanno maturato un reddito da lavoro dipendente superiore ai 40.000€.

Non ne hanno diritto nemmeno coloro che a marzo 2020 hanno lavorato in smart working, sono stati in malattia, in congedo, in ferie o che hanno usufruito di permessi vari.

Calcolo bonus 100€ insegnanti e personale ATA

Il bonus 100€ insegnante e personale ATA si calcola effettuando il rapporto tra i giorni di lavoro in sede e quelli lavorati a marzo 2020, cioè:

  • 22 giorni se la settimana lavorativa è da lunedì a venerdì;
  • 26 giorni se la settimana lavorativa è da lunedì a sabato.

L’importo del bonus insegnanti e personale ATA non è pari a 100€ per tutti ma va calcolato sugli effettivi giorni lavorati in presenza. Per il calcolo quindi:

  • I docenti devono aver lavorato fino al 4 marzo 2020;
  • Il personale ATA deve aver svolto attività lavorativa in sede per svolgere attività indifferibili;
  • I dirigenti scolastici devo aver svolto attività lavorativa in presenza.

Cessione del quinto dello stipendio per insegnanti e personale ATA

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Autore:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto è protetto da copyright.