fbpx
Blog
Novità decreto fiscale 2020

Tutte le novità introdotte dal decreto fiscale 2020

Il decreto fiscale 2020 è stato approvato tramite legge di conversione e quindi pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 24 dicembre 2019. Molte le novità del decreto fiscale 2020, che punta soprattutto ad aumentare la lotta all’evasione fiscale e all’uso del contante. Vediamole insieme.

Novità decreto fiscale 2020

Molte le novità significative adottate per migliorare la spesa pubblica e ridurre il numero di evasori fiscali. Per i grandi evasori, con più di 100 mila euro di tasse non pagate, è inoltre prevista la detenzione fino a 8 anni.

Vediamo insieme gli aspetti più importanti del decreto fiscale 2020.

Modello 730

La scadenza per la presentazione della dichiarazione dei redditi viene posticipata al 30 settembre a partire dal 2021.

Rimborsi IRPEF

Dal 2021 i rimborsi partiranno già dal mese di ottobre. Le somma da rimborsare al dipendente o al pensionato arriverà nella prima retribuzione utile.

Esonero obbligo trasmissione telematica pagamenti

Fino al 2021 commercianti e artigiani saranno esonerati dall’obbligo di memorizzazione e trasmissione telematica sui pagamenti con carta di credito o bancomat. Addio alle sanzioni per chi è sprovvisto di POS.

Fatturazione elettronica obbligatoria

La fatturazione elettronica rimane obbligatoria. La Guardia di Finanza potrà utilizzare i dati trasmessi per l’arco di tempo di 8 anni. Vietata, al momento, la fatturazione elettronica in campo sanitario.

Lotteria degli scontrini

La lotteria degli scontrini inizierà solo dal 1° luglio. Niente sanzioni, quindi, per i commercianti che non vogliono comunicare il codice lotteria al contribuente, il quale può effettuare una segnalazione agli uffici preposti. Sarà l’Agenzia delle Entrate, in collaborazione con la Guardia di Finanza, a controllare i possibili evasori.

RC auto familiare

Consente ai proprietari di auto appartenenti allo stesso nucleo familiare di avere la classe di rischio più bassa.

Pagamenti in contanti ridotti

I pagamenti in contanti saranno ridotti a un tetto massimo di 2.000 euro per il 2020, scendendo a 1.000 euro nel 2021.

Pagamento bollo auto tramite PagoPa

Da gennaio è diventato obbligatorio il pagamento del bollo auto tramite PagoPa.

Bonus mobili ed elettrodomestici e ristrutturazione prorogato

Prorogati per un altro anno sia il bonus mobili ed elettrodomestici sia il bonus ristrutturazioni.

Conto corrente professionisti

Cancellato l’obbligo per i professionisti di avere un conto corrente unico e dedicato alle entrate e alle uscite riguardanti la loro attività.

Multe maggiorate per il ritardato pagamento del bollo sulle fatture

È stato introdotto un inasprimento delle multe per chi omette o ritarda il pagamento del bollo sulle fatture elettroniche.

Credito di imposta al 30% per le partite Iva

I titolari di partita IVA, con ricavi non superiori ai 400 mila euro, dal 1° luglio 2020 possono usufruire di un credito di imposta pari al 30% su ogni commissione addebitata tramite carte di credito, carte di debito e prepagate.

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Autore:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto è protetto da copyright!