fbpx
Blog
rinegoziazione cessione del quinto

Rinegoziazione cessione del quinto: cos’è e quando è possibile richiederla

La rinegoziazione della cessione del quinto è un’operazione dedicata ai lavoratori dipendenti e ai pensionati che hanno in corso un finanziamento cessione del quinto, sia dello stipendio che della pensione. È un’ottima soluzione in caso di difficoltà economiche o quando si ha bisogno di un ulteriore prestito. Per poter richiedere la rinegoziazione bisogna però avere dei requisiti specifici.

Vediamo cos’è la rinegoziazione della cessione del quinto, quando è possibile o meno richiederla.

Cos’è la rinegoziazione della cessione del quinto

La cessione del quinto dello stipendio e la cessione del quinto della pensione sono due forme di finanziamento che presentano numerosi vantaggi, tra cui tassi agevolati e versatilità. È riservata ai lavoratori pubblici, statali e privati e ai pensionati.

Rinegoziare la cessione del quinto permette di ridurre la rata mensile trattenuta in busta paga o sulla pensione e quindi diminuire l’importo da versare mensilmente. È anche possibile richiedere ulteriore liquidità aggiuntiva, allungando semplicemente la durata del finanziamento e mantenendo invariata la rata.

Quando è possibile rinegoziare la cessione del quinto

La rinegoziazione della cessione del quinto non è gestita in maniera autonoma dagli istituti di credito ma è regolamentata dal Decreto Legislativo n. 141 del 13 agosto 2010. Per poter richiedere la rinegoziazione è necessario:

  • Aver effettuato il pagamento di almeno il 20% – 40% delle rate del finanziamento;
  • Se la cessione ha una durata inferiore ai 60 mesi, si può richiedere la rinegoziazione dopo aver rimborsato almeno 12 rate;
  • Quando la cessione ha una durata che invece va oltre i 60 mesi, è possibile richiedere la rinegoziazione dopo 24 mesi;
  • Se la cessione ha una durata di 120 mesi, si potrà richiedere la rinegoziazione dopo aver versatoalmeno 48 rate.

È inoltre necessario continuare a mantenere i requisiti presenti al momento della stipula del finanziamento:

  • I lavoratori devono continuare ad avere un contratto a tempo indeterminato;
  • I pensionati devono avere meno di 89 alla fine del piano di ammortamento.

Rinegoziare una cessione del quinto presenta numerosi vantaggi, esattamente gli stessi della cessione del quinto dello stipendio e della cessione del quinto della pensione.

Quando non è possibile rinegoziare la cessione del quinto

Non è possibile rinegoziare la cessione del quinto se, pur avendo tutti i requisiti, sono presenti delle trattenute in busta paga o nella pensione. Ad esempio:

  • Delega di pagamento;
  • Pignoramenti;
  • Tfr accantonato non sufficiente. Requisito riservato solo ai lavoratori dipendenti.

Hai bisogno di un prestito? Richiedi subito un preventivo online e scopri i nostri tassi agevolati!

Condividi questo articolo:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Autore:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!